Ostia Antica

Sabato 31/10/2020 ore 10

Una passeggiata tra le rovine dell’antica città portuale di Ostia, sito archeologico tra i più importanti al mondo, la sua nascita, il suo sviluppo ed il peso che ebbe sulla crescita di Roma, rivivendo quella che era la vita quotidiana nelle città di provincia dell’Impero romano, fino al suo lento ed inserobile declino.

Ostia nasce nel 620 a.C. voluta, secondo la tradizione, dal quarto Re di Roma Anco Marzio tra il mare e la foce del Tevere da cui deve il suo nome “ostium”, ossia “bocca di fiume”.

Ostia sin dall’antichità, fu considerata un luogo strategico e venne ben presto fortificata al fine di potenziare il controllo di Roma sul litorale e proteggerlo da minacce esterne, divenendo un vero e proprio castrum, accampamento militare, fortezza. Sorse in quel luogo anche per proteggere un bene ritenuto preziosissimo dagli antichi Romani, il sale. Vi erano, infatti, delle grandi saline tra il mare ed il Tevere.

Con lo sviluppo di Roma e la sua supremazia nel Mediterraneo, Ostia perse il suo ruolo di città militare per divenire porto fluviale e mercantile per l’approvvigionamento delle merci per Roma, prevalentemente grano, e da qui la costruzione dei grandi Horrea, ossia i “granai”.

Fu così che Ostia crebbe e s’ingrandì, fiorirono le attività commerciali, fu istituito il Foro, furono costruite le Terme, il teatro, l’acquedotto e le insulae la città visse un periodo di grande prosperità arrivando a contare 50’000 abitanti.

Nel III e IV secolo d. C. Ostia inizio il suo lento declino dovuto sia al calo della popolazione per cui tanti edifici privati e pubblici furono abbandonati o andarono in disuso, come la Caserma dei Vigili, il Piazzale delle Corporazioni, le tabernae, sia alle continue scorribande dei Barbari, i Visigoti e gli Ostrogoti che saccheggiarono la città.

Ostia non si riprese mai e morì.

PRENOTATI SUBITO su art-club@art-club.it

CLICCA qui per le info sulla visita guidata Ostia Antica”

 

SCARICA il programma Art-Club

SCARICA il Programma Art&KIDS

LEGGI le regole che seguiamo per la prevenzione del COVID-19 durante le nostre visite