I Marmi Torlonia. Collezionare Capolavori - Art Club - Associazione culturale - Visite guidate a Roma - Novembre 2020

I Marmi Torlonia. Collezionare capolavori

Novembre 2020

La mostra I Marmi Torlonia. Collezionare capolavori

Una grande mostra ai Musei Capitolini, nella sede di Villa Caffarelli, fortemente voluta dal Ministero per i Beni e le attività culturali e dalla Fondazione Torlonia, dedicata alla scultura e al collezionismo d’arte “I Marmi Torlonia. Collezionare capolavori“, una novantina di marmi provenienti dalla celebre e vastissima Collezione Torlonia, finalmente visibili al pubblico.

Una splendida narrazione, la mostra I Marmi Torlonia. Collezionare capolavori” che racconta in tutto il percorso dell’esibizione la storia del collezionismo dei marmi antichi che facevano parte del Museo Torlonia, fondato nel 1875 dal principe e Alessandro Torlonia chiuso negli anni ’70 del Novecento, che raccoglieva tutte le opere greche e romane rinvenute nei possedimenti della famiglia.

I marmi, in gran parte provenienti dalla prestigiosa collezione della Fondazione Torlonia, alcuni da poco restaurati e nuovamente visibili al pubblico, sono divisi nella mostra in varie sezioni, una con le opere appartenute allo scultore e restauratore del Settecento Bartolomeo Cavaceppi, un’altra con quelle della Collezione di Vincenzo Giustiniani, famoso banchiere e collezionista del Seicento, altre ancora di proprietà di importanti famiglie nobili del ‘400 e ‘500.

La Famiglia Torlonia

Le prime notizie della Famiglia Torlonia si hanno agli inizi del ‘700, con Marin Tourlonias, figlio di un contadino francese, arrivato a Roma, come mercante di stoffe e sete, divenne cameriere particolare del Cardinale Troiano Acquaviva d’Aragona, con il nome di Marino Torlonia, dal quale poi ereditò una somma con cui potè costituire una piccola impresa di commercio e di prestito di denaro.

In breve tempo e con grande abilità il figlio di Marino, Giovanni Raimondo Torlonia accrebbe enormemente il patrimonio di famiglia grazie ad un carriera dedita al commercio e a prestiti, diventando, così, un importante imprenditore e banchiere.

Molte delle sue fortune sono dovute ad alcune vantaggiose speculazioni con i francesi, durante l’occupazione Napoleonica in Italia e alle sue ottime relazioni con il Papato.

Prenotati subito su art-club@art-club.it

CLICCA qui per le info sulla visita guidata “I Marmi Torlonia. Collezionare Capolavori

SCARICAil programma Art-Club

SCARICA il Programma Art&KIDS

LEGGI le regole che seguiamo per la prevenzione del COVID-19 durante le nostre visite