I sotterranei di San Nicola in carcere e la vera storia di Babbo Natale - Art Club - Associazione culturale - visite guidate a Roma - Kids

I sotterranei di San Nicola in carcere e la vera storia di Babbo Natale

I sotterranei di San Nicola

Una nuova avventura, per i piccoli archeologi di Art-Club Kids, nei sotterranei della chiesa di San Nicola in carcere, la chiesa nel centro di Roma in cui fu incarcerato un santo speciale molto amato dai bambini, San Nicola.

Ci intrufoleremo nei sotterranei della chiesa di San Nicola, attraversando antichi templi pagani quello di Giano, di Giunone Sospita e di Speranza, costruiti in epoca repubblicana romana e divenuti nel Medioevo delle carceri. Attraverseremo i piccoli vicoli, ancora visibili dell’Antica Roma per scoprire cosa si nasconde sotto la chiesa e per conoscere meglio la storia di San Nicola.

San Nicola e la vera storia di babbo Natale

La storia di San Nicola inizia in una città della lontana Licia, quella che noi oggi chiamiamo Turchia, e più precisamente nella città di Myra, di cui divenne, poi, vescovo.
Un santo molto amato per i numerosi miracoli di cui fu protagonista, aiutando in più occasioni soprattutto bambini e fanciulli in difficoltà.

Secondo quanto racconta una delle leggenda Nicola, ancora ragazzo, conobbe una famiglia che aveva perso tutto. Il padre non aveva la dote per far maritare le figlie e così le faceva mendicare, tanto che Nicola, impietositosi, decise di regalare alle ragazze tre sacchetti d’oro come dote per le nozze, le fanciulle felici si sposarono e non ebbero più bisogno di mendicare.

Un’altra leggenda racconta la storia di tre scolari, benestanti, mandati dal padre ad Atene per studiare, lungo il viaggio per arrivare in città si fermarono a dormire in una locanda. L’oste avendoli visti ben vestiti, entrò nella notte nella loro stanza, per rubarne gli oggetti preziosi e li uccise decapitandoli e ne nascose le carni in una botola di carne salata. Nicola anch’egli in viaggio si fermò alla locanda e chiese all’oste della carne che l’oste gli porse dalla botola in cui erano nascosti gli scolari, Nicola accortosi che si trattava di carne umana, pregò per il pentimento dell’oste e per la resurrezione degli scolari che miracolosamente si risvegliarono e ripresero il cammino verso Atene.

Da allora Nicola divenne il Santo protettore dei bambini e dei bisognosi, e nel corso dei secoli la sua figura di santo dei bisognosi si tramutò in un personaggio molto amato, St. Nikolaus, SinterKlaas, Santa Claus conosciuto da noi come Babbo Natale.

Leggi le regole che seguiamo per la prevenzione del COVID-19 durante le nostre visite

Scarica il programma Art-Club Settembre e Ottobre 2020

Scarica il Programma ArtClub Kids Settembre Ottobre 2020