UTAGAWA HIROSHIGE

SCUDERIE DEL QUIRINALE

Domenica 20 Maggio 2018 ore 13.05

Dopo il grande successo della mostra Hokusai, l’arte giapponese torna ad affascinare la città eterna con i suoi paesaggi e vedute celebri, fatte di bellezza e sensualità capaci di evocare l’antica magia di un tempo del Sol levante.  Una grande retrospettiva alle Scuderie del Quirinale, con una selezione di 230 opere, dedicata ad Utagawa Hiroshige pittore ed incisore giapponese che insieme a Hokusai è considerato uno tra i principali paesaggisti giapponesi dell’Ottocento e fra i più celebri rappresentanti della corrente artistica Ukiyo-e. 

Il celebre “Maestro della pioggia e della neve” tra i più famosi artisti del Mondo Fluttuante giapponese che riuscì a portare il paesaggio e la natura al centro della sua produzione xilografica facendone i veri protagonisti. L’artista deve, infatti la sua fama allo sguardo del tutto peculiare che lo contraddistingue, definibile “fotografico” perché in grado di restituire dinamismo grazie all’alternanza sapiente di pieni e vuoti e attraverso la costruzione di piani sovrapposti.

La produzione artistica di Hiroshige annovera diversi generi, tra cui stampe di attori, guerrieri, cortigiane, ma l’oggetto principale della sua arte fu la natura nelle sue molteplici espressioni. La contemplazione della natura e la successiva rappresentazione in chiave morfologicamente armonica, è ciò che distingue Hiroshige dagli altri pittori-incisori del suo tempo, creando una dialettica tra il finito e l’infinito, ossia il sentimento umano scaturente dall’ascolto quasi religioso della natura e il respiro del cosmo.

Nell’arco di tutta la sua vita Hiroshige creò circa 400 incisioni. La serie più famosa di Hiroshige è “Le 100 vedute famose di Edo”. Hiroshige ebbe straordinaria influenza sulla pittura europea di fine Ottocento. Principalmente tale influenza si manifestò sull’impressionismo e post-impressionismo, venendo imitato da diversi artisti, tra cui Claude Monet e Vincent van Gogh. 

Fra le opere presenti in mostra segnaliamo “Il giardino dei susini di Kameido” e “L’Acquazzone di Atake” che Vincent Van Gogh copiò ad olio. Entrambe le opere fanno parte delle “Cento vedute della Capitale di Edo”. Presenti in mostra anche le “Cinquantatre Stazioni di posta del Tokaido”.

Prenotazione via mail aart-club@art-club.it