IL MOSE’ E LA LUCE DI MICHELANGELO 

SAN PIETRO IN VINCOLI

domenica 9 Aprile 2017 ore 15

La tomba di Giulio II di Michelangelo, di cui fa parte la celebre statua di Mosè, torna a risplendere grazie a un complesso progetto di illuminazione, manutenzione e restauro della Soprintendenza per il Colosseo e l’area archeologica centrale di Roma. Dopo 15 anni dall’ultimo intervento il monumento é stato pulito e restaurato recuperando gli splendidi colori del marmo di Carrara scelto e scolpito da Michelangelo, ma senza intaccare la patina del tempo.

La nuova illuminazione rivela Michelangelo scultore della luce oltreché del marmo ed é finalizzata a restituire le condizioni in cui la Tomba venne realizzata nel XVI secolo, negli anni completamente cambiate con la chiusura di una finestra. L’impianto curato da Mario Nanni, in stretta collaborazione e con il restauratore Antonio Forcellino, é stato realizzato con tecniche informatiche e lampade a led, in grado di restituire i colori e l’intensità della luce di Roma nella zona di San Pietro in Vincoli, ricreando le medesime condizioni di luce su cui Michelangelo nel XVI secolo si baso’ per la creazione della Tomba.

Prenotazione via mail aart-club@art-club.it